Mostre di arte moderna e contemporanea

Ultime ultime cene

16 novembre 2007 - 16 febbraio 2008

Galleria del Credito Valtellinese - Refettorio delle Stelline
Corso Magenta 59, Milano
Tel. 02-48008015
Orari: lun-sab 10:30-19, gio-ven 10:30-20, domenica chiuso

Cenacolo Vinciano
Piazza Santa Maria delle Grazie 2, Milano
Tel. 02-89421146
Orari: mar-dom 8:15-18:45, lunedì chiuso (prenotazione obbligatoria)

Convento Santa Maria delle Grazie
Piccola Sacrestia
Via Caradosso 1, Milano
Tel. 02-89421146
Orari: mar-dom 8:15-18:45, lunedì chiuso

Sembra ieri eppure sono già passati 20 anni da quando il Credito Valtellinese ha aperto la sua galleria d'arte al Palazzo delle Stelline. A dirigerla era stato chiamato il mercante di origine greca Alexander Iolas, che aveva deciso di inaugurare lo spazio con un artista d'eccezione e, per questo, aveva scelto Andy Warhol.
Siccome l'edificio si trovava a due passi dalla Chiesa di Santa Maria delle Grazie, gli aveva chiesto di confrontarsi con l'Ultima Cena di Leonardo, un dipinto mitico, conosciuto in tutto il mondo.
Warhol si appassionò al tema e realizzò diverse varianti, oggi disperse in diverse località e collezioni.

La mostra, aperta nel gennaio 1987, rappresentò per Milano un vero e proprio evento e richiamò numerosi visitatori.

Per ricordare quel giorno memorabile, che sancì l'inizio di una grande avventura nel mondo dell'arte, Dominique Stella e Philippe Daverio hanno ricevuto l'incarico di organizzare un'altra esposizione e si è pensato di partire ancora una volta da lì, dal capolavoro di Leonardo, che, per l'occasione, viene messo a confronto con l'opera di Warhol proprio nel Refettorio del Convento dei domenicani.

Alla manifestazione partecipano anche molti altri artisti, che, in questi anni, hanno esposto nella Galleria del Credito Valtellinese e ora si trovano nuovamente qui.
Anche loro sono stati invitati a confrontarsi con la "Cena" di Leonardo, ma, mentre Warhol ha riproposto l'iconografia del maestro del Rinascimento in chiave pop, gli altri autori (Daniel Spoerri, Herman Nitsch, Martial Raysse, Velasco, Filippo Avalle, Novello Finotti, Dominique Laugé/Valeria Manzi, Antonio Recalcati), più o meno noti, hanno preferito soluzioni diverse sviluppando lo stesso tema con fantasia e originalità.

La rassegna, che ha luogo in tre diversi spazi, è arricchita da foto, manifesti, libri e fotografie, che ricordano l'attività della Galleria, la personalità di Iolas e il soggiorno milanese di Warhol.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate