Mostre di arte moderna e contemporanea

FIAC 2006

26 ottobre - 30 ottobre 2006

Cour Carrée du Louvre
Rue de Rivoli, 75001 Paris
Orari: gio-dom 12-21, 30 ott 12-17

Grand Palais
Avenue Winston Churchill, 75008 Paris
Orari: gio-dom 12-21, 30 ott 12-17

La FIAC, la più importante fiera francese del contemporaneo, posticipa e si presenta agguerrita e battagliera, pronta a sfidare tutti i concorrenti e soprattutto Frieze, la manifestazione inglese che, negli ultimi anni, le ha rubato la scena e, soprattutto, i favori del mercato.
Ad aiutarla in questa impresa sarà anche il cambio della location, che raddoppia e si trasferisce in due sedi prestigiose e centrali, il Grand Palais e la Cour Carrée del Louvre. Il primo, ospiterà l'arte moderna classica e quella contemporanea ormai affermata; la seconda, l'arte emergente, i film d'arte e il design. Resta anche la sezione dedicata alla grafica, che molte fiere stanno cercando di abolire.

Le gallerie presenti a questa edizione della FIAC, giunta ormai al suo XXXIII compleanno, sono 175, un po' meno dello scorso anno, anche se la richiesta di partecipazione è stata piuttosto elevata.
La scrematura si è resa necessaria per problemi logistici ed è stata fatta con attenzione alla qualità delle proposte e alla serietà degli espositori. Si è cercato comunque di mantenere la giusta proporzione tra il numero delle gallerie francesi e quelle internazionali, che rappresentano circa la metà. Tra queste, il secondo posto, spetta all'Italia, che vanta la presenza di ben 12 gallerie: A Arte Studio Invernizzi, Alfonso Artiaco, Monica De Cardenas, Massimo De Carlo, Continua, Enrico Fornello, Marco Noire, Perugi Artecontemporanea, Lia Rumma, Studio La Città, Tornabuoni e Tucci Russo. A sorpassarla sono solo gli Stati Uniti con 15 espositori.

Come l'anno passato, all'interno della Fiera saranno esposte le opere dei 4 finalisti del Prix Marcel Duchamp, che sono Adel Abdessemed, Philippe Mayaux, Leandro Erlisch e Bruno Peinado. Il giardino delle Tuileries accoglierà invece alcune sculture di grandi dimensioni, realizzate da artisti consolidati come Richard Long o da giovani emergenti.

Per avere ulteriori informazioni sulla FIAC, si può consultare il sito della manifestazione fieristica.

Molte iniziative si tengono anche nei musei parigini. Tra le più interessanti, ricordiamo le mostre: "Yves Klein. Corps, couleur, immatériel" e "Robert Rauschenberg, Combine-Paintings (1953-1964)" al Centre Pompidou; "Candida Höfer" al Musée du Louvre; "Lee Friedlander" alla Galerie Nationale du Jeu de Paume.

Recarsi a Parigi per la fiera, può offrire lo spunto per una visita più approfondita di questa splendida città, che per tutto l'800 e buona parte del '900 è stata la meta privilegiata di tutti gli artisti, il luogo in cui sono nate e si sono sviluppate idee, tendenze e movimenti.

Se vi serve qualche consiglio su dove andare e perché, potete guardare gli itinerari che Artdreamguide ha realizzato per gli appassionati d'arte moderna e contemporanea in trasferta a Parigi.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate