Mostre di arte moderna e contemporanea

BYO. Bring Your Own. Opere dalla collezione Teseco

23 settembre 2005 - 8 gennaio 2006

MAN - Museo d'Arte di Nuoro
Via Sebastiano Satta 15, Nuoro
Tel. 0784-252110
Orari: 10-13 16:30-20:30, lunedì chiuso

Il MAN è un museo un po' defilato, ma molto agile e versatile e le sue proposte sono spesso di grande interesse. Di questo tipo è anche la mostra "BYO. Bring Your Own" che accoglie le opere della Fondazione Teseco per l'Arte.
Quest'istituzione, creata nel 1998, è una diretta emanazione del Gruppo Teseco, un'azienda attiva professionalmente nel settore dei servizi di ingegneria ambientale, e, per scelta, anche in ambito culturale. A spingerla a intervenire in questo settore, dov'è presente dal 1995 con realizzazioni in proprio e sponsorizzazioni, è stata la "convinzione che una migliore qualità della vita non possa prescindere da una migliore qualità dell'ambiente naturale e culturale". Un atteggiamento che l'ha portata a vincere, nel 2000, il Premio Impresa e cultura.

Le opere acquisite dalla Fondazione in 15 anni di attività sono davvero tante. Solitamente sono esposte, a Pisa, all'interno della Palazzina Direzionale dell'azienda (Via Monasterio 4, Ospedaletto), un ambiente frequentato da un pubblico diverso da quello museale, anche se è prevista l'apertura a tutti ogni primo e terzo martedì del mese dalle 15 alle 19, oppure su appuntamento (050-987511).
Nella creazione della raccolta, che oggi è curata da Gail Cochrane, sono stati preferiti gli artisti toscani, che favoriscono il legame col territorio, e gli artisti delle ultime generazioni, sia italiani che stranieri, con interessi affini a quelli del Gruppo Teseco. Un altro criterio, imposto dalla ricettività del luogo, che è pur sempre uno spazio di lavoro, è quello della non invasività delle opere.

La mostra, curata da Saretto Cincinelli e Alberto Mugnaini, offre un'interessante panoramica della scena artistica italiana e internazionale degli ultimi anni spaziando dalla fotografia alla scultura, dal video alla pittura, alle installazioni. Tra i principali protagonisti figurano: Marina Abramovic, Franz Ackermann, Stefano Arienti, Massimo Bartolini, Vanessa Beecroft, Botto e Bruno, Candice Breitz, Claude Closky, Alberto Garutti, Yayoi Kusama, Eva Marisaldi, Laura Matei, Zwelethu Mthethwa, Juan Muñoz, Luigi Ontani, Panamarenko, Luca Pancrazzi, Cornelia Parker, Paola Pivi, Tobias Rehberger, Cindy Sherman, Elisa Sighicelli, Katharina Sieverding, Hiroshi Sugimoto, Wolfgang Tillmans, Patrick Tuttofuoco, Francesco Vezzoli, Chen Zhen, Italo Zuffi.

Chi non potesse andare a Nuoro, e neppure a Pisa, può vedere le opere della Collezione Teseco sul sito della Fondazione.