Mostre di arte moderna e contemporanea

Il teatro dell'arte. Capolavori della collezione del Museo Ludwig di Colonia

9 giugno - 6 novembre 2005

Villa Manin di Passariano
Centro d'Arte Contemporanea
Piazzale Manin 10, Codroipo (Ud)
Tel. 0432-906509 Orari: fino al 18 sett 9:30-19:30, dal 20 sett al 6 nov 10-18, lunedì chiuso

Il Museum Ludwig di Colonia, fondato nel 1976, deve il nome alla figura del collezionista Peter Ludwig, che, con le sue donazioni, lo ha trasformato in una delle principali istituzioni d'arte moderna e contemporanea mondiali. Al suo interno si trovano però anche i lasciti di altri collezionisti, che, in tempi diversi, hanno regalato le loro opere alla città arricchendo le raccolte civiche.
A rendere unico questo museo è soprattutto la straordinaria collezione di arte della seconda metà del '900. Tra gli artisti maggiormente rappresentati spiccano Pablo Picasso, Max Beckmann, Jasper Johns e Roy Lichtenstein. Le raccolte museali spaziano comunque in diversi settori: espressionismo tedesco, costruttivismo e astrattismo russo, surrealismo, informale, espressionismo astratto americano, Pop Art, Nouveau Réalisme, neo-espressionismo tedesco.

Per nostra fortuna, una selezione dei capolavori del Ludwig ha lasciato Colonia per essere esposta a Villa Manin.
La mostra comprende opere di pittura, scultura, fotografia, video, e offre un panorama completo ed eterogeneo delle tendenze che hanno caratterizzato la storia dell'arte del '900.
Tra gli artisti esposti figurano Pawel Althamer, Francis Bacon, Stephan Balkenhol, Georg Baselitz, Max Beckmann, Joseph Beuys, Erik Bulatov, Walter De Maria, Rineke Dijkstra, Otto Dix, William Eggleston, Isa Genzken, Franz Gertsch, Alberto Giacometti, Gilbert and George, Bruno Goller, Renato Guttuso, Georg Herold, Heinrich Hoerle, Jörg Immendorff, Ilya Kabakov, On Kawara, Bodys Isek Kingelez, Martin Kippenberger, Per Kirkeby, Konrad Klapheck, Yves Klein, Komar & Melamid, Maria Lassnig, Boris Mikhailov, Nam June Paik, AR Penck, Pablo Picasso, Sigmar Polke, Gerhard Richter, James Rosenquist, Mimmo Rotella, Niki De Saint-Phalle, August Sander, Tino Sehgal, Wolfgang Tillmans, Jean Tinguely, Bill Viola.
L'allestimento espositivo dialoga con l'architettura barocca della villa creando una scenografia fantastica che mette in risalto il valore del pensiero umano e i frutti della sua creatività.

Dopo aver visitato la mostra, è d'obbligo un giro nel parco, un luogo romantico e meraviglioso, ricco di fontane, statue, laghetti. Qui, tra l'altro, è allestita una mostra di sculture, intitolata "Luna Park. Arte fantastica".

I 12 artisti coinvolti in questa manifestazione (A12, Petra Blaisse, Cliostraat, Alberto Garutti, Gabriel Orozco, Paola Pivi, Tobias Rehberger, Tomas Saraceno, Andreas Slominski, Monika Sosnowska, Rirkrit Tiravanija, Patrick Tuttofuoco) hanno lasciato le loro opere, ispirate al tema del gioco, un po' ovunque, sui prati, lungo i sentieri, tra gli alberi. L'idea è quella di coinvolgere il pubblico in un percorso di scoperta, esperienza e divertimento. Le sculture, infatti, possono essere liberamente usate e attraversate.

La mostra è curata da Francesco Bonami, direttore artistico del Centro, e Sarah Cosulich Canarutto.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate