Mostre di arte moderna e contemporanea

Folon-Firenze

13 maggio - 2 ottobre 2005

Forte di Belvedere
Via S. Leonardo, Firenze
Info. 051-6151388
Orari: lun-gio-sab-dom 10-19, merc e ven 10-22, martedì chiuso. Dal 19 sett. la chiusura è alle 19

13 maggio - 18 settembre 2005

Palazzo Vecchio
Sala d'Arme
Piazza della Signoria, Firenze
Info. 051-6151388
Orari: lun-gio-sab-dom 10-19, merc e ven 10-22, martedì chiuso

A 15 anni dalla bella mostra al Museo Marino Marini, Firenze dedica una grande antologica all'artista belga Jean-Michel Folon, noto acquarellista. Per farlo, sceglie due delle sue sedi più prestigiose: Forte di Belvedere e Palazzo Vecchio.

La rassegna, davvero esaustiva, consta di 250 opere e rende conto di tutta l'attività di Folon. Si possono quindi vedere, oltre agli acquerelli, sculture in bronzo, pietra, legno e marmo, gessi originali, objets, serigrafie e collages.
Molte di queste opere arrivano dalla Fondation Folon, un vero e proprio museo inaugurato 4 anni fa nel parco de La Hulpe, vicino a Bruxelles.

Il rapporto di Folon con Firenze e la Toscana è di lunga data e risale agli anni '50 quando il giovane artista visitò la regione in autostop.
Il legame è diventato ancora più saldo nel 2002 quando Folon ha donato a Firenze la fontana La Pluie. Altri lavori dell'artista fanno mostra di sé in altri luoghi della città: L'homme de la Paix, dono dei Rotary Clubs dell'Area Medicea, alla Fortezza da Basso, Le Chemin alla Sala degli Arrivi dell'Areoporto di Firenze.
Non bisogna inoltre dimenticare che Folon ha realizzato l'immagine-simbolo della promozione turistica del territorio.

Cuore della mostra sono soprattutto le sculture, connotate da una grande sacralità.
All'interno del Forte del Belvedere sono esposti acquerelli, sculture in bronzo e in legno, objects e serigrafie, che hanno per tema i soggetti preferiti da Folon: il Volo, la Mano, il Viaggio, lo Sguardo, la Testa, il Totem, gli Uccelli. All'esterno, si trovano le opere monumentali. 30 sculture in bronzo, pietra e marmo, molte delle quali già note (Oiseaux, Totem, Homme volant, Allée des Pensées, Fil du Temps). Altre sono state realizzate appositamente per questa esposizione, come La Fontaine aux oiseaux, L'Envol, Le Temps.

La rassegna continua alla Sala d'Arme di Palazzo Vecchio, che ospita una selezione di alcuni tra i più significativi acquerelli di Folon, 4 sculture, un bassorilievo dedicato all'amico Federico Fellini, conosciuto nel 1975 sul set del Casanova, e la suggestiva installazione L'Equilibre.

Per favorire i visitatori le due sedi espositive sono collegate da un bus navetta gratuito.

La mostra è curata da Marilena Pasquali ed è accompagnata da un video di Francesca Priori con una lunga intervista all'artista.

Nell'omaggio a Folon sono coinvolti anche tre Comuni del Chianti (Bagno a Ripoli, Greve in Chianti e Impruneta), sedi della mostra "FolonCeramiche - da Firenze al Chianti".

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate