Mostre di arte moderna e contemporanea

Sensi Contemporanei

maggio - novembre 2004

L'Aquila, Potenza, Matera, Reggio Calabria, Napoli, Campobasso, Bari, Lecce, Palermo e Bagheria

La Biennale di Venezia lascia la sua sede storica e si trasferisce al Sud per portare in altre sette regioni italiane - Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia e Sicilia - una ventata d'arte contemporanea. Quella della sua cinquantesima edizione, riadattata ai luoghi in cui viene proposta.

Il progetto, che coinvolge L'Aquila, Potenza, Matera, Reggio Calabria, Napoli, Campobasso, Bari, Lecce, Palermo e Bagheria, prevede, oltre alla realizzazione di 10 mostre e numerose manifestazioni di contorno, la creazione di nuovi itinerari turistici e la riqualificazione di alcuni siti da dedicare in permanenza al contemporaneo. Le iniziative di recupero riguarderanno l'ex Centrale del Latte di Potenza, l'ex Convento di Santa Lucia a Matera, Villa Zerbi a Reggio Calabria, Palazzo Belmonte Riso a Palermo.

Questi, in breve, i programmi, regione per regione:

In Abruzzo, è di scena "Clandestini", la mostra curata da Francesco Bonami per la scorsa Biennale di Venezia. La sede prescelta per l'esposizione è il Forte Spagnolo dell'Aquila (21 luglio-21 ottobre). Altre manifestazioni si tengono a Giulianova, Chieti e Pescara.

In Basilicata, i poli centrali di attrazione sono due: Il Museo Archeologico Provinciale di Potenza, che presenta una selezione tratta dai "Sistemi Individuali" di Igor Zabel (29 maggio-30 ottobre), e Palazzo Lanfranchi a Matera, che offre uno spaccato di "Movimento/Movimenti", la sezione di video e film curata da Francesco Bonami (30 maggio-5 ottobre).

La Calabria offre un palcoscenico di eccezione per "Z.O.U. Zone d'Urgenza", il progetto realizzato a Venezia da Hou Hanru. La mostra (settembre-novembre) si tiene, infatti, a Villa Zerbi, uno dei luoghi più suggestivi e ricchi di storia di Reggio Calabria, in corso di restauro.

La Campania, già molto attiva nel contemporaneo, offre al pubblico una delle sezioni più interessanti della scorsa Biennale: "Stazione Utopia" di Molly Nesbit, Hans-Ulrich Obrist e Rirkrit Tiravanija. La rassegna si tiene alla Mostra d'Oltremare di Napoli (26 luglio-5 settembre).

In Molise, e precisamente a Campobasso, viene presentata un'altra selezione dei film e video esposti a Venezia nell'ambito di "Movimento/Movimenti" di Francesco Bonami. Le proiezioni si tengono al Nuovo Spazio per l'Arte Contemporanea della Regione Molise (ottobre-novembre).

In Puglia, le città prescelte per la manifestazione sono Bari e Lecce. Alla Sala Murat di Bari, già sede di numerose mostre di arte contemporanea, è esposta (15 luglio-10 ottobre) una selezione di opere da "La Zona" di Massimiliano Gioni. Nel Castello di Carlo V a Lecce (16 luglio-10 ottobre) trova posto un'altra rassegna di video e filmati, tratti da "Movimento/Movimenti" di Francesco Bonami.

La Sicilia offre al pubblico due diverse opportunità. Vedere "Ritardi e Rivoluzioni" di Francesco Bonami e Daniel Birnbaum negli spazi del settecentesco Palazzo Belmonte Riso a Palermo (15 settembre-30 ottobre). Vedere un'altra selezione di video e filmati, tratti da "Movimento/Movimenti" di Francesco Bonami alla Villa Cattolica di Bagheria, che è sede anche del Museo Guttuso (15 settembre-15 novembre).

In occasione di "Sensi Contemporanei", la DARC (Direzione Generale per l'Architettura e l'Arte Contemporanee) promuove un concorso rivolto ai giovani. L'iniziativa, intitolata "Il linguaggio dei luoghi", si fonda sulla convinzione che le arti contemporanee possano incoraggiare il recupero di luoghi ormai dimenticati e ridare loro un senso.

Per avere ulteriori informazioni sulla manifestazione e gli eventi correlati, si può guardare il sito Sensi Contemporanei.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate