Henri de Toulouse-Lautrec

Attività artistica di Henri de Toulouse-Lautrec.
I manifesti e le litografie di Toulouse-Lautrec

 Henri de Toulouse-Lautrec, "Mademoiselle Marcelle Lender, en buste", 1895, (partic.)Il manifesto (o affiche) occupa un posto centrale nella carriera artistica di Toulouse-Lautrec.
A scatenare l'interesse dell'artista è la visione di un manifesto di Bonnard. Lo stile lineare e nervoso di Toulouse-Lautrec si presta in maniera ottimale al genere cartellonistico.
Nel 1991 realizza il primo manifesto. È per il Moulin Rouge e raffigura la Goulue (Moulin-Rouge - La Goulue). È un grande successo.
Già in questo e nei manifesti successivi Toulouse-Lautrec introduce alcuni effetti pittorici: una maggior definizione dei contorni delle figure, appiattimento del colore, la presenza di silouette nere sullo sfondo per dare il senso dello spazio.

Gli espedienti adottati da Toulouse-Lautrec per i manifesti si ripropongono nelle litografie di piccolo formato.
Toulouse-Lautrec comincia a realizzarle dal 1892. Uno dei primi album è Le café-concert. Tra i successivi spicca Elles (1996), con la celebre tavola della clownesse assise.
In tutte le litografie di Toulouse-Lautrec traspare la formidabile varietà e freschezza del disegno, assieme ad un prodigioso impiego della tecnica a "spruzzo". Questa tecnica permette di ottenere sfondi opachi ed effetti di morbido chiaro-scuro, su cui risaltano i tratti nervosi delle figure. Qualcosa di simile a ciò che si ottiene associando l'acquatinta all'acquaforte.