Henri de Toulouse-Lautrec

Attività artistica di Henri de Toulouse-Lautrec.
Gli ultimi anni di attività di Toulouse-Lautrec (1899-1901)

 Henri de Toulouse-Lautrec, "L'ammiraglio Viaud", 1901, (partic.)Dal 1899 le condizioni fisiche di Toulouse-Lautrec degenerano in maniera drammatica, portandolo rapidamente alla morte.
Le ultime opere vengono dipinte lontano dalle luci sfavillanti di Parigi. In parte riflettono la pesante situazione dell'artista.
Per necessità mutano i soggetti. Consistono principalmente in ritratti di parenti e conoscenti e scene di vita quotidiana: L'ammiraglio Viaud (1901). Invece, si fanno più rare le raffigurazioni di interni di bar, café-concert e case chiuse: Messaline (ca 1901).
Anche lo stile si trasforma. Il disegno perde molto della sua energia e lascia il posto ad ampie stesure di colore. Le tinte sono più cupe e spente, applicate a pennellate dense e pastose: Un esame alla facoltà di medicina (1901).

In tutte queste opere Toulouse-Lautrec rinuncia ad alcuni attributi tipici della sua pittura: la definizione dei contorni e della silouette delle figure, il tratto nervoso, la leggerezza della pennellata. In questo modo, viene meno la proverbiale capacità dell'artista di rendere il movimento.
Ma quello che Toulouse-Lautrec sembra perdere in energia e vitalità lo guadagna in profondità e intensità psicologica. Emblematica al riguardo La Modiste (1900).