Opere di Amedeo Modigliani

Soggetti e temi ricorrenti nelle opere di Amedeo Modigliani.
I nudi femminili di Amedeo Modigliani

Amedeo Modigliani, "Nudo addormentato con le braccia aperte (Nudo rosso)", 1917

Amedeo Modigliani dipinge i primi nudi femminili attorno al 1908. All'inizio degli anni '10 l'idea di nudo si combina con quello di "cariatide" e diviene il soggetto di alcuni dipinti e di importanti sculture. Ma è a partire dal 1916 che l'artista si dedica al nudo femminile con particolare impegno.
La serie più consiste risale al 1917 e consiste in una trentina di tele. Raffigurano nudi femminili sdraiati o a mezzo busto, seduti o accovacciati. È un grande ciclo che viene esposto per la prima volta in una mostra alla Galerie Berthe Weil.
Nel corso dell'inaugurazione, avvenuta il 3 Dicembre 1917, la mostra viene chiusa per l'accusa di oscenità.
Modigliani dipinge altre figure in posizione eretta nel corso del 1918 e qualche altro nudo disteso nel 1919, tra cui il Grande nudo disteso.