Caspar David Friedrich

Luoghi dove è documentata l'opera
di Caspar David Friedrich
.
Musei con gruppi importanti di opere di Friedrich

Caspar David Friedrich, "Abbazia nel bosco di querce", ca 1808-09 (partic.), Alte Nationalgalerie, BerlinoAi tempi di Caspar David Friedrich, il suo lavoro godeva di grande fama e apprezzamento da parte di colleghi ed estimatori. Nel corso dell'800, però, l'importanza che i tedeschi attribuivano all'arte del loro tempo scemò, e con esso anche quella della pittura di Friedrich.
A ravvivare l'interesse furono soprattutto due personaggi fondamentali della moderna museologia tedesca: Hugo von Tschudi e Alfred Lichtwark.
Tschudi nel 1906 organizzò presso la Nationalgalerie di Berlino la grande mostra "Jahrhundertausstellung". La mostra presentò al pubblico l'arte tedesca dal 1785 al 1875 in tutte le sue principali correnti, consacrando molte figure di artisti fino ad allora poco apprezzati. Al centro dei riflettori era proprio la figura di Friedrich, di cui il museo berlinese possedeva diversi capolavori. Grazie alla mostra altri ancora se ne aggiunsero. Così, oggi le collezioni degli Staatliche Museen zu Berlin dispongono del gruppo più ricco al mondo di opere dell'artista.
Alfred Lichtwark nel 1886 assunse le redini della Kunsthalle di Amburgo. La sua linea culturale si indirizzò verso la valorizzazione dell'arte tedesca. In breve, il nuovo museo si arricchì di grandi capolavori dei principali autori tedeschi tra cui diverse tele di Friedrich.
Queste storie oggi spiegano la completezza delle collezioni di opere di Caspar David Friedrich presenti in questi splendidi musei.