Jean Fautrier

Luoghi dove è documentata l'opera di Jean Fautrier:
città, musei, fondazioni, biblioteche, archivi

L'importanza della figura di Jean Fautrier non trova una corrispondenza adeguata nei grandi musei. Questo fatto lo si può attribuire principalmente alla generale scarsità di opere relative a tutta la vicenda dell'Informale. Fatta eccezione per alcuni grandi musei francesi, svizzeri e tedeschi, è piuttosto raro trovare collezioni notevoli di questo periodo. Per non parlare dei musei americani, dove l'espressionismo astratto, la Pop Art e il minimalismo tengono banco. E allora, sotto questa ottica la situazione di Fautrier appare allora senz'altro migliore.
Un altra ragione è data dalle quotazioni dell'artista, che per le opere degli anni '40 possono essere molto alte.
Molte opere di Jean Fautrier sono ancora oggi collocate in collezioni private. Esistono, tra l'altro, anche nuclei particolarmente consistenti nelle mani di singoli collezionisti e galleristi. Alcuni di questi sono confluiti nelle collezioni di particolari musei, da cui deriva la loro straordinaria ricchezza.