Artisti. Net Art: recensioni e links a progetti di Net Art

Net Art.
Portrait of Edie Sedgwick
di Eryk Salvaggio

Autore:
Eryk Salvaggio
Titolo:
Portrait of Edie Sedgwick
Anno:
2002
Credits:
Eryk Salvaggio
Sito dell'artista:

Negli anni '60 Andy Warhol realizzò parecchi film. Come attori, adoperava i frequentatori della "Factory", il suo studio-laboratorio.
Tra marzo 1965 e febbraio 1966, prese parte ad alcuni film anche Edie Sedgwick.

Figura tragica, quella di Edie...
Attrice e modella, soffriva di problemi mentali e abusava di farmaci. Una mattina, il marito Michael Post la trovò nel letto, accanto a sé, morta per una dose eccessiva di barbiturici.
L'alone di mistero che circonda la controversa figura di Edie Sedgwick rivive in Portrait of Edie Sedgwick. Il progetto di Net Art è opera dell'artista americano Eryk Salvaggio.
Salvaggio è partito da un ritratto di Edie. Lo ha rielaborato e ne ha ricavato un'immagine in bianco e nero, in cui il chiaroscuro è determinato dall'accostamento binario di "0" e "1".
Ma l'aspetto più interessante è un altro.
Sul monitor del visitatore l'immagine non appare fissa. Salta incessantemente. Sfarfalla, come si dice in gergo. Così facendo, poco alla volta si scompone in frammenti, che si muovono in modo indipendente. Finché, a un certo punto, il tutto torna a ricomporsi.
È come se Warhol, il cubismo e il graffitismo si combinassero, per dare vita a una semplice, ma elegante riflessione sulla percezione delle immagini nell'uomo di oggi.

Eryk Salvaggio è noto per una serie di lavori di Net Art che sfruttano le proprietà dei caratteri ASCII.
Ha pubblicato inoltre diversi articoli che espongono teorie sulla Net Art.
"Zen and the Art of ASCII" è il primo in ordine di tempo è. Apparve sul portale Rhizome.org il 28 settembre 2002.
A Salvaggio si deve il concetto di "New net.art. Alla base è la definizione di "regole guida" nella produzione di una nuova Internet Art. Tali "regole" furono illustrate in un altro articolo, apparso su Rhizome.org il 12 febbraio 2002:
"Six Rules Towards A New Internet Art".
Entrambi gli articoli sono consultabili in rete liberamente da parte degli utenti iscritti al portale. Per i non iscritti sono consultabili al Venerdi.