Artisti. Net Art: recensioni e links a progetti di Net Art

Net Art.
Please Change Beliefs
di Jenny Holzer

Autore:
Jenny Holzer
Titolo:
Please Change Beliefs
Anno:
1995
Credits:
Jenny Holzer
Collaborazioni:
Äda 'web
Tecnologia:
Pagine HTML statiche

È dalla fine degli anni '70 che Jenny Holzer dissemina l'ambiente urbano con le sue sentenze. Lei li ha denominati "Truisms", "living", "survival", "inflammatory essays", "laments". Frasi brevi e ad effetto, che esprimono concetti semplici ma pregnanti. Parlano di relazioni sociali, educazione, coscienza di sé, rapporti tra i sessi, giustizia, rapporti di potere, ecc.
Per spargere i suoi messaggi la Holzer adopera svariati strumenti di comunicazione: insegne, led luminosi a scorrimento, manifesti, targhe di plastica o metallo, autoadesivi. In pratica, sono gli stessi media che, per le strade, ci inoculano la nostra razione quotidiana di pubblicità. E infatti i messaggi di Jenny Holzer compaiono per le strade, sugli edifici, nelle cabine del telefono, sul metrò.
Tra gli obiettivi della Holzer c'è senz'altro anche quello di propagare le sue idee. Ma gli scopi principali del suo lavoro sono due:
1)  indagare gli strumenti di comunicazione,
2)  stimolare nell'osservatore consapevolezza sulla sua condizione di bersaglio permanente di messaggi nel contesto urbano.
Nel 1995 il portale äda 'web propose a Jenny Holzer di realizzare un progetto di Net Art nello stesso spirito dei lavori che l'artista aveva sviluppato in ambito pubblico. Così è nato Please Change Beliefs.
Con la semplicità e linearità del Web della prima ora, l'artista pone l'utente di fronte a vari elenchi delle sue famose "sequenze". In questa circostanza le chiama "Beliefs" (credenze). Selezionando le caselle corrispondenti l'utente ha la possibilità scegliere quelle che lo interessano.
L'aspetto interessante è che le varie scelte vanno ad aggiungersi a quelle degli utenti che ci lo hanno preceduto. In questo modo il risultato non è il frutto esclusivamente della personalità dell'autrice, ma della sua interazione con gli utenti. La qualità dell'operazione dipende, perciò, nella capacità dell'artista di stimolare il pubblico a una presa di posizione.